PRIMO PIANO

BANDO DI GARA DI VENDITA IMMOBILI COMUNALI - TERRENI AGRICOLI IL RESPONSABILE DELL’UFFICIO TECNICO Ritorna....
Data pubblicazione: lunedì 17 luglio 2017
Bando di gara di vendita immobili comunali - terreni agricoli il responsabile dell’ufficio tecnico...


UFFICIO TECNICO

BANDO DI GARA DI VENDITA IMMOBILI COMUNALI - TERRENI AGRICOLI
IL RESPONSABILE DELL’UFFICIO TECNICO

Vista la deliberazione del Consiglio Comunale n.6 del 05/05/2017 che ha approvato il programma di alienazione degli immobili Comunali

Vista la Determina settoriale n.177 del 23/06/2017 con la quale è stata approvato il presente bando;

RENDE NOTO

E’ in detta asta pubblica con il metodo delle offerte segrete esclusivamente in aumento rispetto al prezzo a base d’asta, secondo le procedure di cui al regolamento per acquisti, alienazioni e permute di beni immobili del patrimonio disponibile del Comune, R.D. n.827 del 23/05/1924 e delle norme del presente bando, per la vendita di terreni agricoli di proprietà del Comune di Carapelle, nello stato di fatto e di diritto nel quale di trovano.

Detti terreni agricoli siti in agro di Carapelle, alla contrada "ISCHIA”, ubicati sulla Via denominata "Tratturo Incoronata” ai confini con il territorio di Orta Nova, sono divisi in 4 lotti confinanti tra loro:

n.ord.

Lotto

Superficie ha

Foglio

Particella

Qualità/classe

R.D. €

R.A. €

Prezzo a base d’asta €

1

01.20.00

8

1304

Seminativo/2°

55,78

37,18

15.600,00

2

01.20.00

8

1305

Seminativo/2°

55,78

37,18

15.600,00

3

01.20.00

8

1306

Seminativo/2°

55,78

37,18

15.600,00

4

03.51.80

8

1307

Seminativo/2°

163,52

109,01

45.734,00

 

 Si specifica che attualmente i suddetti terreni sono concessi in fitto.

L’asta pubblica si terrà il giorno 08/09/2017 alle ore 10,00 presso l’Ufficio Tecnico del Comune di Carapelle presieduta dal Responsabile dell’U.T.C.

ART.1 - SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA

Sono ammessi alla gara le persone fisiche maggiorenni alla data di scadenza della domanda di partecipazione e le persone giuridiche.

ART.2 - REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE

I soggetti che intendono partecipare alla gara dovranno sottoscrivere, contestualmente alla domanda di partecipazione, pena esclusione, le dichiarazioni sostitutive ai sensi del D.P.R. n.445/2000, contenenti le seguenti dichiarazioni:

•       Per le persone fisiche:

1.      Di trovarsi nel pieno e libero godimento dei diritti civili;

2.      Di non aver riportato condanne penali e non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione;

3.      Di non trovarsi nelle condizioni di incapacità a contrarre con la Pubblica Amministrazione di cui agli artt. 32-ter e 32 quater del Codice Penale, nonché di altre disposizioni vigenti;

•       Per i titolari di imprese individuali, alle precedenti dichiarazioni vanno aggiunte le seguenti:

1.      Di essere iscritto nel registro delle imprese;

2.      Di non trovarsi in stato di fallimento, liquidazione o di concordato ovvero che non è in corso un procedimento per la dichiarazione di tali condizioni;

•    Per le Società

1.      Che la società è regolarmente iscritta al registro delle Imprese;

2.      Il nominativo del o degli amministratori e del o dei legali rappresentanti e relativi poteri;

3.      Che la società non si trova in stato di fallimento, liquidazione o di concordato ovvero che non è in corso un procedimento per la dichiarazione di tali condizioni;

4.      Che per i soggetti cui è affidata l’amministrazione e/o rappresentanza non è stata pronunciata condanna, con sentenza passata in giudicato, per qualsiasi reato che incida sulla moralità professionale, per delitti finanziari o contro la Pubblica Amministrazione;

5.      Di non essere in corsa in nessuno dei reati previsti da D.Lgs 08/06/2001. N.231, da cui derivi il divieto a contrarre con la Pubblica Amministrazione. In caso di aggiudicazione, i partecipanti dovranno essere in grado, in ogni momento, di certificare le dichiarazioni sottoscritte.

ART.3 - MODALITÀ’ DI GARA E CRITERI DI AGGIUDICAZIONE

-          L’asta è disciplinata da Regolamento per l’Amministrazione del patrimonio e per la contabilità dello Stato, approvato con R.D. 23 Maggio 1924, n.827 e successive modificazioni ed integrazioni, e si terrà con il metodo di cui all’art.. 73 -lett. c) e le procedure di cui all’art. 76 comma 2.

-          Sono ammesse offerte per procura speciale, che dovrà essere fatta per atto pubblico o per scrittura privata, con firma autentica dal notaio, pena esclusione dalla gara. Sono ammesse offerte cumulative da parte di due o più concorrenti, i quali dovranno conferire procura speciale ad uno di essi. In tal caso l’alienazione avverrà in comunione indivisa a favore degli aggiudicatari.

-          Sono ammesse offerte per persona da nominare, secondo le modalità di cui all’art. 81 R.D. n.827/1924.

-          Non saranno ritenute valide le offerte condizionate o espresse in modo indeterminato. Le stesse non dovranno recare a pena nullità, cancellazioni, aggiunte, salvo non siano espressamente approvate con postilla formata dall’offerente.

-          L’aggiudicazione dell’immobile sarà dichiarata soltanto provvisoria stante il diritto di prelazione da parte dei fittuari dell’immobile; se il fittuario rinuncia, il diritto insorge in capo al proprietario del fondo confinate ai sensi della legge 14 Agosto 1971 n.817, l’aggiudicazione verrà fata nel rispetto e osservanza dei precedenti punti, a favore del concorrente che ha presentato l’offerta più vantaggiosa ed il cui prezzo sia superiore a quello a base d’asta, con esclusione delle offerte in ribasso.

-          L’aggiudicazione si potrà addivenire anche nel caso di presentazione di una sola offerta valida, ai sensi dell’art.65, punto 10 del R.D. n.827/1924.

-          In caso di parità di offerta tra due o più concorrenti si procederà nella medesima seduta ad una licitazione fra essi soli, nei modi di cui all’art.77, comma 1, del R.D. 23 Maggio 1924, n.827. Ove i concorrenti che hanno prodotto la stessa offerta, o uno di essi, non fossero presenti, l’aggiudicatario verrà scelto tramite sorteggio.

-          In caso di discordanza, tra il prezzo dell’offerta indicato in lettere e quello indicato in cifre, sarà ritenuto valida l’indicazione più vantaggiosa per il venditore.

-          Dell’esito di gara verrà redatto regolare verbale.

ART.4 - DEPOSITO CAUZIONALE

Ogni concorrente dovrà costituire un deposito cauzionale, corrispondente al 10% dell’importo a base d’asta.

Lo stesso potrà essere costituito con assegno circolare non trasferibile intestato a "Comune di Carapelle - Servizio Tesoreria” da inserirsi nel plico contenente l’offerta;

Nel caso in cui l’aggiudicatario dichiari di voler recedere dall’acquisto o non si presenti per la stipula del contratto, l’Amministrazione, a titolo di penale, incamererà il deposito, salvo il risarcimento di eventuali ulteriori danni economici che dovessero derivare dalla sua inadempienza.

ART.5 - CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

L’aggiudicatario dovrà presentare, prima della stipula dell’atto, sempre a pena di decadenza dell’aggiudicazione, il certificato penale del Casellario Giudiziario di data non anteriore a sei mesi (in caso di Società tale documento dovrà essere presentato da tutti gli amministratori muniti di poteri di rappresentanza).

L’Amministrazione, in qualunque momento e fino alla stipula del contratto si riserva la facoltà di recedere dalla operazioni di vendita. Il recesso sarà comunicato all’aggiudicatario a mezzo raccomandata e conseguentemente sarà restituito il deposito cauzionale, escluso ogni altro indennizzo.

Tutte le imposte, tasse e spese di rogito sono a carico dell’acquirente.

L’immobile verrà venduto a corpo e non a misura nello stato di fatto e di diritto in cui si trova (concesso in fitto), con tutti gli inerenti diritti, ragioni, azioni, servitù attive e passive, pertinenze e accessori.

Il Comune di Carapelle garantisce la piena proprietà del bene e la legittima provenienza dello stesso.

L’aggiudicatario, dal momento stesso dell’aggiudicazione, rimane vincolato alla scrupolosa osservanza dei termini e delle condizioni di cui al presente bando e, qualora, a causa dell’interessato non si addivenga alla stipula nei termini previsti o non vengono rispettate le condizioni contenute nel bando, il Comune tratterà la cauzione.

La stipula del rogito dovrà avvenire nel termine di 60 giorni dall’atto di determinazione di aggiudicazione del Responsabile dell’Ufficio Tecnico Comunale. L’aggiudicatario dovrà effettuare il pagamento del prezzo integrale d’acquisto, dedotta la cauzione già prestata, in un’unica soluzione alla stipula dell’atto di compravendita.

ART.6 - MODALITÀ’ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA’

L’offerta dovrà:

1.      Indicare in cifre e lettere il prezzo offerto per ogni singolo lotto;

2      Essere, a pena di esclusione, datata e sottoscritta dall’offerente o dal legale
rappresentante per le Società, con allegato fotocopia di valido documento di identità;

3     Essere, a pena esclusione, inserita in una busta chiusa, sigillata, Controfirmata sui lembi di chiusura e contrassegnata con la dicitura “OFFERTA ECONOMICA PER L’ASTA DI TERRENI AGRICOLI IN CONTRADA ISCHIA”

- La busta contenente l’offerta economica dovrà essere posta in un apposito plico chiuso e sigillato con ceralacca, controfirmato sui lembi di chiusura e contrassegnato con la dicitura “OFFERTA PER L’ASTA DI TERRENI AGRICOLI IN CONTRADA ISCHIA”, il quale dovrà contenere, inoltre, a pena di esclusione, la seguente documentazione:

a)     Domanda di partecipazione all’asta redatta in bollo con firma del titolare o legale rappresentante;

b)     Assegno circolare non trasferibile di avvenuto deposito a garanzia;

c)      Dichiarazioni sottoscritte dal suddetto firmatario ai sensi del D.P.R. 445/2000, di cui al precedente art.2.

Il plico dovrà pervenire al Comune di Carapelle - Ufficio Protocollo - Piazza Aldo Moro. 8 entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 31/08/2017 e potrà essere consegnato a mano o spedito a mezzo raccomandata A.R. a rischio del mittente. Non saranno ammesse offerte integrative o modificate di quelle già consegnate.

Si precisa che le offerte potranno essere presentate anche per un solo lotto o per più lotti.

AGGIUDICAZIONE

Si farà luogo all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida.

Le offerte per essere valide dovranno essere di importo superiore al prezzo a base d’asta

Per quanto non espressamente previsto nel presente bando si fa riferimento alla normativa

vigente in materia.

Normativa sul trattamento dei dati forniti.

Ai sensi sul combinato disposto degli articoli 10, comma 1, e 27, comma 1 e 2, della L.31/12/96, n.675, si informa che i dati richiesti sono raccolti per le finalità inerenti alla procedura, disciplinata dalla legge, per l’alienazione dei beni del patrimonio comunale disponibile.

Carapelle, li 17/07/2017

IL RESPONSABILE DELL’UFFICIO TECNICO

(ing. Antonio Ricci)

Ritorna....